Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Dodicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

CIV 2017, Misano: ennesima doppietta, Pirro ipoteca il titolo

2 agosto 2017
a cura della redazione
CIV 2017, Misano: risultati, classifiche e foto dopo i round 7 e 8 del Campionato italiano Velocità. Altre due vittorie per Michele Pirro che è sempre più vicino al titolo SBK. Doppietta anche per Stefano Nepa in Moto3. I vincitori di tutte le gare e la situazione della serie tricolore
  • Salva
  • Condividi
  • 1/17 CIV 2017, Misano: Primo giro di gara 1 per la classe SBK

    SBK: Pirro ineguagliabile

    Dopo aver fatto segnare una straordinaria pole position, il pilota del team Ducati Barni Racing confeziona un weekend perfetto vincendo entrambi i round del CIV disputatisi al Marco Simoncelli di Misano. In Gara 1 l’italiano impone subito un ritmo inarrivabile per i suoi inseguitori, accumulando un vantaggio al traguardo di più di 13”. Secondo posto per Matteo Baiocco (Aprilia Nuova M2 Racing). Il campione in carica è riuscito a conquistare il podio dopo aver lottato duramente nei primi giri. Terza posizione per il pilota Yamaha Alessandro Andreozzi (Speed Action by Andreozzi) seguito da Florian Marino (Pata Yamaha Official Team) in quarta posizione e da Samuele Cavalieri con l’altra Ducati del Team Barni, in quinta posizione. A chiudere la top ten sono: Ferrari, Goi, Conforti, Saltarelli e Ruiu.

    ​​Gara 2 è stata condizionata da un incidente alla prima curva che ha costretto la direzione gara ad esporre bandiera rossa. Dopo la procedura di quick restart, Pirro si è trovato in seconda posizione dietro a Lorenzo Zanetti. Il pilota del Ducati Barni Racing ha quindi sferrato l’attacco decisivo al dodicesimo giro prendendo il comando della corsa e accumulando un vantaggio all’arrivo di più di 9”. Pirro trionfa così anche nell’ottavo round del CIV sul Misano World circuit. Per lui si tratta della vittoria numero 8 su 8 gare disputate. Con altre quattro gare ancora da disputare, l’alfiere Ducati ha quasi conquistato la matematica certezza di essere campione italiano della classe Superbike. Dietro di lui, in Gara 2 conclude Andreozzi (Speed Action by Andreozzi) migliorando ulteriormente il già ottimo risultato di gara 1. Seguono rispettivamente in terza e quarta posizione Matteo Ferrari (DMR Racing) e Matteo Baiocco (Nuova M2 Racing). Nei primi cinque anche Matteo Florian. A chiudere la top ten: Lanzi, Tamburini, Mantovani, Cavalieri e Goi.

    Queste le parole di Michele Pirro al termine della gara: “È​ stata una gara un po' più divertente di ieri, la doppia partenza crea sempre un po' di suspance. Zanetti aveva un buon ritmo, ma io sapevo che sarei stato costante per tutta la gara e quando lui ha alzato i tempi ho cercato l'attacco per continuare ad andare del mio passo. Ora comincerò a pensare alla Moto GP, correremo sempre qui a Misano, ma sarà molto più dura di oggi e di ieri".

    Cliccate qui per le classifiche complete delle gare

    La leadership della SBK è quindi saldamente nelle mani di Pirro (200 punti), seguito da Lorenzo Zanetti (109 punti) e da Matteo Baiocco (91 punti). I protagonisti del CIV torneranno in pista il 9-10 settembre 2017, round 9-10, all’ Autodromo internazionale del Mugello (FI).

    CIV 2017, Misano: ennesima doppietta, Pirro ipoteca il titolo
    Michele Pirro festeggia l'ottava vittoria su otto round fin'ora disputati

    Supersport 600: Roccoli e Bussolotti al top

    CIV 2017, Misano: ennesima doppietta, Pirro ipoteca il titolo
    Massimo Roccoli, campione in carica della SS600, in azione durante gara 1

    La classe Supersport 600 vede, in Gara 1, la vittoria di Massimo Roccoli, campione in carica e presente a Misano come wild card, che ha condotto buona parte della corsa in testa dimostrando il suo stato di forma. In seconda posizione chiude Lorenzo Gabellini (gas racing team Yamaha) con un buon margine su Ilario Dionisi terzo (MV Agusta Ellan Vannin). Gara sfortunata per Marco Bussolotti, poleman, che si è dovuto ritirare per problemi tecnici mentre era al comando della corsa.

    Grande bagarre in Gara 2, che vede trionfare Marco Bussolotti dopo il ritiro in Gara 1. Il pilota Yamaha al termine di una grande rimonta ha raggiunto e superato il proprio compagno di squadra Lorenzo Gabellini, out per un contatto nelle ultime curve proprio con Bussolotti. Alle loro spalle Dionisi dopo una serie interminabile di sorpassi e controsorpassi si aggiudica la seconda posizione ai danni di Morrentino terzo (Renzi corse Kawasaki) e Stirpe (extreme racing service MV Agusta) quarto.

    Cliccate qui per le classifiche complete delle gare

    La classifica generale vede Dionisi ancora leader (144 punti) davanti a Bussolotti (120 punti) con Morrentino (119 punti )e Stirpe (115 punti)

    Moto3: Nepa come Pirro

    Doppietta anche per Stefano Nepa. In Gara 1 l’ex campione CIV PreMoto3 vince in solitaria distanziando gli avversari sin dai primi giri con un ritmo insostenibile per chiunque. Alle sue spalle, però, il 7 round è stato indeciso fino all’ultimo giro. Dopo una spettacolare bagarre dal primo all’ultimo giro, il secondo posto è stato conquistato da Kevin Zannoni (MF 84 Pluston Althea KTM) in volata su Tatsuki Suzuki. Il pilota del team SIC 58, impegnato anche nel mondiale Moto3, è riuscito a relegare alla 3 e 4 posizione i piloti del team Gresini Racing, Tommaso Marcon e Anthony Groppi. Quinta piazza per Davide Pizzoli su Mahindra (3570 MTA Mahindra).

    Gara 2 fotocopia della gara del sabato, con Nepa che vince in solitaria sui suoi inseguitori firmando il nuovo record del circuito. La seconda posizione nella gara della domenica è andata nuovamente a Kevin Zannoni, autore di una spettacolare rimonta su Anthony Groppi, cosa che gli permmette di guadagnare la testa della classifica generale. Dietro ai primi tre, grande lotta per la quarta posizione tra 5 piloti arrivati sul traguardo in quest’ordine: Delbianco (Max Racing Team Mahindra), Ieraci (TM Factory Racing), Spinelli (Pro Racing Team KTM), Fusco (MTR Honda) e Pizzoli (3570 MTA Mahindra).

    Queste le parole di Zannoni, nuovo leader del campionato al termine di Gara 2: “La gara di oggi è stata tosta, perché con questo caldo era molto facile calare fisicamente. Mi sentivo ben preparato però e, quando ho visto negli ultimi giri che avevo la possibilità di recupere su Groppi, ho spinto forte, vedendo che la seconda posizione era alla mia portata. Sono molto contento, anche perché abbiamo preso la leadership del campionato. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa, continuando a crederci fino alla fine. Ringrazio il team per il loro fantastico lavoro e tutti quelli che mi seguono”.

    Cliccate qui per le classifiche complete delle gare

    La classifica generale vede ora Zannoni in testa (127 punti) seguito da Spinelli (119 punti) e Sintoni (90 punti)

    CIV 2017, Misano: ennesima doppietta, Pirro ipoteca il titolo
    Festeggiamenti al parco chiuso per Stefano Nepa, autore di una splendida doppietta

    Pre Moto3: che bagarre!

    CIV 2017, Misano: ennesima doppietta, Pirro ipoteca il titolo
    Bagarre in gara 2 per la classe moto 3 che vedrà il trionfo di Bartalesi

    Grandi lotte anche in Pre Moto3. Nella gara del sabato sia la 125 sia la 250 hanno regalato due finali di gara in volata. Nella classe 250 a trionfare è stato il poleman Marco Gaggi (Team Beon), che è riuscito a soffiare la vittoria al fotofinish a Lorenzo Bartalesi pilota RMU VR46 Riders Academy. Pasquale Alfano (Kuja Racing Beon) chiude il podio e firma anche il nuovo giro record del circuito. Nella 125 2T a trionfatore è stato Matteo Bertelle. Il pilota Honda Team Minimoto ha vinto la Gara 1 dopo una durissima bagarre con Nikolas Marfurt e Mirko Gennai entrambi su Honda.

    Anche Gara 2 ha regalato però grandi emozioni. Nella classe 250 questa volta è stato Lorenzo Bartalesi a conquistare la vittoria. Il pilota del team RMU VR46 Riders Academy, impegnato anche nella Red Bull Rookies Cup, ha combattuto e battuto un Thomas Brianti (2 Wheels Polito) tornato sul podio in seconda posizione davanti a Pasquale Alfano (Kuja Racing Beon), ancora una volta terzo. Matteo Patacca trionfa invece nella 125 2T. Il pilota SIC58 Honda è riuscito, grazie ad un decisivo allungo finale, a battere Nikolas Marfurt (Honda) e Matteo Boncinelli (RMU).

    Cliccate qui per le classifiche complete delle gare

    in testa (174 punti) davanti a Patacca (121 punti) raggiunto però da Marfurt (121 punti), con Gennai a (101 punti)
    La classifica di Campionato per la classe 250 4T vede Brianti leader (131 punti) seguito da Bartolini (110 punti) ed Alfano (107 punti)

    Supersport 300: Tante cadute

    CIV 2017, Misano: ennesima doppietta, Pirro ipoteca il titolo
    SS300. Carusi in fuga verso una vittoria in solitaria

    Gara 1 conclusa al fotofinish anche per la supersport 300. Marco Carusi pilota del team kawasaki GP Project Team, ha trionfato negli ultimi metri su Alessandro Arcangeli (Yamaha) e Paolo Grassia (Honda), rispettivamente 2° e 3°. Quarto a brevissima distanza Luca Bernardi, davanti a Kevin Sabatucci (ProGP Yamaha), Emanuele Tonassi (Team Rosso e Nero Yamaha), Nicodemo Matturro (AG Motorsport Italia Yamaha) e Giovanni Grianti (Gradara Corse Yamaha). Fiato sospeso ad inizio gara, interrotta per un incidente che ha coinvolto ben quattro piloti, Giuseppe De Gruttola, Andrea Longo, Nicola Bernabé e Francesco Prioli. Tutti illesi, tranne Prioli che è stato successivamente elitrasportato all’Ospedale Bufalini di Cesena per scongiurare il pericolo di un trauma toracico e cranico. I successivi accertamenti hanno però, fortunamente, escluso ogni seria conseguenza per il giovane centuaro.

    In Gara 2 il primo a passare sotto la bandiera a scacchi è stato Omar Bonoli, a bordo di una KTM in fase di sviluppo per il 2018 motivo per il quale la vittoria è stata assegnata a Luca Bernardi su Yamaha. Anche il secondo round è stato purtroppo interrotto da una bandiera rossa con relativa gara "accorciata" a 5 giri per poi essere nuovamente interrotto a causa di una caduta di gruppo pochi giri dopo. La classifica finale ha visto quindi la vittoria di Bernardi, seguito da Kevin Sabatucci e da Marco Carusi in terza posizione.

    Cliccate qui per le classifiche complete delle gare

    La classifica generale vede quindi Bernardi in vetta (140 punti), seguito da Carusi (101 punti) e Arduini (82 punti) a pari merito con Ceccarelli

    Tutte le classifiche generali

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    x