Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Dodicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Dunlop RoadSmart III: il nostro test su strada e in pista

23 March 2016
a cura della redazione
La Casa inglese propone un nuovo pneumatico destinato alle moto sport touring. Due le versioni disponibili: la Standard, per moto turistiche più pesanti, e la “SP”, destinata a equipaggiare mezzi più leggeri, come le naked. Siamo andati in Francia per metterlo alla prova (anche sul bagnato), ecco le impressioni di guida
  • Salva
  • Condividi
  • 1/38 Il nostro test delle Dunlop RoadSmart III

    LA RISPOSTA DUNLOP ALLE ESIGENZE DEL MERCATO

    Dunlop RoadSmart III: il nostro test su strada e in pista

    Il mercato delle sport touring è in forte crescita e con esso la necessità di proporre un pneumatico capace di soddisfare una fascia di motociclisti sempre più esigenti. La risposta Dunlop si chiama RoadSmart III. Il nome è quello dei due predecessori, ma Dunlop si pone come obiettivo quello di alzare l’asticella rispetto alla concorrenza su aspetti come la costanza di rendimento, la durata chilometrica, l’efficacia sul bagnato e la maneggevolezza. Due le versioni proposte: la Standard per moto turistiche più pesanti e la “SP” destinata a equipaggiare mezzi più leggeri con una ciclistica più agile come naked e sportive.

    STUDIATI PER TRASMETTERE FIDUCIA E MAGGIOR ADERENZA

    Dunlop RoadSmart III: il nostro test su strada e in pista

    Le differenze rispetto al precedente RoadSmart II sono molteplici. Le prime che si colgono riguardano il design, ora totalmente rivisto (qui le foto). La disposizione e gli angoli degli intagli sono stati modificati per favorire la rigidità del battistrada e poter garantire un’usura più uniforme. Questo nuovo layout, denominato iGT (Interconnecting Groove Tread: battistrada con scanalature interconnesse), in caso di fondo bagnato dovrebbe permettere di ottenere un miglior drenaggio dell’acqua verso l’esterno. Variati anche i profili, rispettivamente più “appuntito” e più rotondo a favore della maneggevolezza e della minor spinta da imprimere sul manubrio nella guida. Sul fronte della carcassa, grazie all’utilizzo di fibre sintetiche in rayon, Dunlop ha cercato di ampliare lo spettro di utilizzo ottimale sia per quanto riguarda il “warmup”, e cioè il tempo necessario per il raggiungimento della condizione termica di esercizio, sia riducendo l’incidenza delle temperature sulla resa del pneumatico. In questo quadro di novità fanno parte anche le mescole: dopo averne testate 53 diverse combinazioni durante i collaudi, si è giunti a quella denominata MultiTread. Si tratta di un composto particolarmente resistente all’usura costituito dall’unione di tre polimeri (aventi una costituzione molecolare più allungata per ottimizzare la resistenza dei legami chimici complessiva) con un mix di silice ad alta dispersione. I vantaggi promessi da Dunlop sono una maggior “fiducia” trasmessa al pilota e una maggiore aderenza sul bagnato anche a basse temperature. In una prima fase, il RoadSmart III sarebbe dovuto essere prodotto in una sola versione (poi denominata Standard), pensata soprattutto per moto turistiche. Durante lo sviluppo però si è riscontrata la necessità di avere anche una versione più adatta, come si diceva, a mezzi più leggeri e “svelti” di ciclistica. La versione SP ha, infatti, una carcassa interna composta da un solo strato di tele, per essere più flessibile e assorbire meglio le sollecitazioni trasmesse dalle ciclistiche più nervose alle alte velocità.

    OTTIMA LA SENSAZIONE TRASMESSA

    Per la prova dinamica delle nuove coperture, Dunlop ha pensato a vari test, in modo da  farapprezzare tutte le qualità promesse, e il nostro tester Filippo Behar è andato in Francia per metterle alla prova, ecco le sue impressioni di guida.
     
    Un percorso stradale sulle colline nei dintorni di Montpellier ha permesso di saggiare il comportamento delle RoadSmart III su differenti tipologie di moto: naked e sport touring. In entrambi i casi la sensazione trasmessa è davvero positiva. Il confort su fondi irregolari è elevato, segno che le difformità dell’asfalto vengono ben assorbite. Anche con moto di grandi dimensioni guidare nelle stradine dei centri cittadini è poco faticoso: prevale una sensazione generale di neutralità trasmessa al pilota. Un successivo test sul circuito di Mireval ci ha consentito di apprezzare la mescola MultiTread. Il comportamento dell’anteriore è ineccepibile. Ha saputo infonderci la sicurezza necessaria per tenere un passo elevato anche con mezzi non sportivi. Nel tratto finale il circuito presenta un misto stretto ideale per poter apprezzare i vantaggi rispetto al predecessore. Ora i cambi di direzione sono rapidi ma senza per questo causare la sensazione che la moto cada verso l’interno curva. Anche il posteriore ha rispettato le attese, salvo qualche piccola perdita di aderenza nel momento in cui si prende in mano il gas alla massima piega, più che giustificata vista la destinazione turistica del RoadSmart III. Ne abbiamo poi provato poi il comportamento confrontandolo con la concorrenza diretta su un piccolo circuito da uno strato d’acqua di circa 1 cm e, rapportandolo al predecessore, in un percorso di “handling” per saggiarne l’agilità. In entrambi i casi ha dimostrato ancora una volta di essere molto neutro e prevedibile sul bagnato, rendendo la guida poco impegnativa.

    Dunlop RoadSmart III: il nostro test su strada e in pista

    DISPONIBILITà E MISURE

    Dunlop RoadSmart III: il nostro test su strada e in pista

    Dunlop RoadSmart III è già disponibile presso la rete di vendita della Casa inglese, in entrambe le versioni. Ecco le misure disponibili:
     
    ANTERIORE

    • 110/80R18 58V TL
    • 110/80R19 59V TL
    • 120/70ZR17 (58W) TL
    • 120/70ZR18 (59W) TL
    • 120/70ZR19 (60W) TL
    • 130/70ZR17 (62W) TL
     
    POSTERIORE
    • 140/70R18 67V TL
    • 150/70R17 69V TL
    • 150/70ZR17 (69W) TL
    • 160/60ZR17 (69W) TL
    • 160/70ZR17 (73W) TL
    • 170/60ZR17 (72W) TL
    • 170/60ZR18 (73W) TL
    • 180/55ZR17 (73W) TL
    • 180/55ZR17 (73W) TL (anche versione SP)
    • 190/50ZR17 (73W) TL
    • 190/55ZR17 (75W) TL
    • 190/55ZR17 (75W) TL (anche versione SP)

    I prezzi

    Il listino prezzi di RoadSmart III Iva compresa applicato al canale di vendita (rivenditori, grossisti, distributori).

    ANTERIORE

    • 110/80R18 58V TL              209,84 euro
    • 110/80R19 59V TL              224,48 euro
    • 120/70ZR17 (58W) TL         219,60 euro
    • 120/70ZR18 (59W) TL         231,80 euro
    • 120/70ZR19 (60W) TL         224,48 euro
    • 130/70ZR17 (62W) TL         274,50 euro
     
    POSTERIORE
    • 140/70R18 67V TL              278,16 euro
    • 150/70R17 69V TL              256,20 euro
    • 150/70ZR17 (69W) TL         258,64 euro
    • 160/60ZR17 (69W) TL         274,50 euro
    • 160/70ZR17 (73W) TL         280,60 euro
    • 170/60ZR17 (72W) TL         297,68 euro
    • 170/60ZR18 (73W) TL         308,66 euro
    • 180/55ZR17 (73W) TL         307,44 euro
    • 180/55ZR17 (73W) TL SP    290,36 euro
    • 190/50ZR17 (73W) TL         312,32 euro
    • 190/55ZR17 (75W) TL         319,64 euro
    • 190/55ZR17 (75W) TL SP    307,44 euro

    © RIPRODUZIONE RISERVATA