Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Dodicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Motociclismo d'epoca di marzo 2018

13 febbraio 2018
di Alberto Pasi
In copertina sul numero di marzo 2018 un'azione acrobatica con la prima Sherpa T 250. All'interno si parla di Bultaco, Taurus V.6 250, Moto Morini 250 T, Suzuki Van Van RV 90, Zundapp KS 125., ma anche di quotazioni, sport, turismo e... molto altro
  • Salva
  • Condividi
  • 1/10 In copertina azione acrobatica con la prima Sherpa T 250, immagine simbolica per celebrare il 60° dalla fondazione della Bultaco
    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    È in edicola il fascicolo di marzo 2018 di Motociclismo d’Epoca, la rivista leader per gli appassionati di storia e motori. In copertina un'azione acrobatica con la prima Sherpa T 250, immagine simbolica per celebrare il 60° dalla fondazione della Bultaco. Introduzione di un dossier che racconta la vita del fondatore Francisco Xavier Bultò e la genesi dei modelli più significativi prodotti fino al 1983, dalle famose Trial e Regolarità alle meno note stradali.

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    Il menù riguardante le motociclette di produzione è anche questo mese molto ricco. Si inizia con la storia della Taurus V.6 250, nata a metà anni Trenta. Una monocilindrica di grande fascino e raffinatezza che tuttavia vive una produzione problematica che si conclude pochi anni dopo. Perché accanto a indiscussi pregi, la V.6 soffre di svariati problemi tecnici, purtroppo mai risolti in modo definitivo.

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    Quarant’anni dopo circa è il turno della Moto Morini a trattare il tema della stessa cilindrata, anche lei con qualche sofferenza. Si tratta della 250 T, presentata al Salone di Milano del 1975, che ripropone, in chiave monocilindrica, tutte le interessanti soluzioni tecniche introdotte dalla Casa bolognese con il progetto 3 ½. Una modello di collegamento tra la 125 e le 350/500 commentato, con qualche inedita curiosità, dal progettista Franco Lambertini.

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    Dalle moto “serie” si passa poi ad una vera fun bike, la bizzarra Suzuki Van Van RV 90 a due tempi, anch’essa nata nei primi anni Settanta. Estrema evoluzione del concetto delle mini di più piccola cilindrata, era perfetta da usare nelle zone di villeggiatura e con le sue enormi gomme poteva ben destreggiarsi anche sulla sabbia. Un concetto che sarà ripreso dalla Casa giapponese nel nuovo secolo con una rinnovata Van Van, questa volta a 4 tempi.

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    E rimaniamo ancora negli anni Settanta con la Guida all’acquisto dedicata alla Zundapp KS 125 Sport, una stradale che ha fatto epoca per le sue elevate prestazioni abbinate alla stabilità e alla comodità. Pregi, difetti e situazione ricambi di una moto ancor oggi piacevolissima da usare.

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    La sezione sportiva della rivista si concentra sul 1938 quando per la prima volta il Campionato Europeo di Velocità si disputa in più prove. Stagione che premia soprattutto moto e piloti tedeschi nel diretto confronto con gli inglesi, mentre per le nostre Case – Gilera e Moto Guzzi - non ci sono risultati anche a causa della scarsa partecipazione.

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    Segue l’affascinante storia di una Vincent Black Lightning 1000, utilizzata per ottenere i record di velocità in Australia nel 1953 e dalla lunghissima carriera agonistica. La moto, solo parzialmente restaurata, è andata all’asta lo scorso gennaio, acquistata per la strabiliante cifra di 926.000 dollari!

    Motociclismo d'epoca di marzo 2018

    Infine un articolo di turismo per un viaggio insolito e anche molto impegnativo: dall’Italia all’Islanda con una Moto Morini 3 ½.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA