Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Dodicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Bridgestone Battlecruise H50: il nostro test in Florida

25 ottobre 2016
di Giuseppe Cucco
Bridgestone Battlecruise H50 è il nuovo pneumatico della Casa giapponese realizzato per moto custom americane spinte dal motore V-Twin. H50 promette buona maneggevolezza, ottima tenuta di strada e lunga durata. L’abbiamo messo alla prova nei dintorni di Orlando (Florida, USA), ecco come si è comportato
 
  • Salva
  • Condividi
  • 1/34 Il test delle nuove Bridgestone Battlecruise H50 si è svolto ad Orlando (Florida, USA)

    NUOVI PNEUMATICI PER V-TWIN AMERICANE

    Bridgestone Battlecruise H50: il nostro test in Florida

    Ad Intermot 2016 (cliccate qui per tutte le novità) Bridgestone ha presentato il nuovo Battlecruise H50, un pneumatico progettato e realizzato per offrire il massimo piacere di guida a tutti i possessori di una moto custom americana spinta da un motore V-Twin. Per lo sviluppo del nuovo Battlecruise H50, Bridgestone ha unito il meglio delle tecnologie utilizzate nei suoi migliori pneumatici da moto: la famiglia degli sportivi Battlax e quella degli Exedra, pneumatici pensati principalmente per moto da turismo. In questo modo la Casa giapponese è riuscita a realizzare un prodotto per moto custom che promette di offrire una buona maneggevolezza, ottima tenuta di strada su asciutto e bagnato e lunga durata (+80-90% rispetto alla concorrenza). Per trovare il compromesso ideale tra questi tre fattori Bridgestone si è avvalsa di nuove mescole, di un area di contatto con il terreno più larga e di un nuovo disegno del battistrada, con intagli laterali incrociati, per aumentare la rigidità verticale. Sull’anteriore è presente inoltre una scanalatura centrale che corre lungo tutta la circonferenza e permette al pneumatico di evacuare l'acqua nel migliore dei modi. Bridgestone ha poi focalizzato l’attenzione sulla rigidità verticale del pneumatico, equipaggiando la sua carcassa con dei rinforzi studiati per garantire la giusta rigidità e assorbire al meglio le vibrazioni. Il pneumatico posteriore si presenta invece con un profilo a “corona allargata”, studiato per ottimizzare l’aderenza in ogni condizione, bagnato compreso.

    Ultima cosa, ma di grande importanza, il nuovo Battlecruise H50 è realizzato sfruttando la tecnologia Ultimate Eye, una tecnologia sviluppata dai tecnici Bridgestone in Formula1 e MotoGP, che permette di monitorare in laboratorio il reale andamento della gomma a contatto con l’asfalto. In pratica, il sistema analizza la distribuzione della pressione tra il battistrada e la superficie dell’asfalto e aiuta a trovare il giusto equilibrio tra i componenti della gomma, eliminando così tutte le variabili che potrebbero emergere in un collaudo su strada. Dopo le coperture destinate alle competizioni, le nuove Bridgestone Battlecruise H50 sono le seconde gomme di serie ad essere realizzate sfruttando la tecnologia Ultimate Eye; le prime sono state le Battlax Hypersport S21 (che abbiamo testato sul futuristico impianto Yas Marina Circuit di Abu Dhabi).

    IL TEST SU STRADA

    Ma come si comportano su strada queste nuove Battlecruise H50? Per scoprirlo siamo volati in Florida (USA), più precisamente ad Orlando, dove Bridgestone ci ha messo a disposizione una flotta composta da alcune delle migliori V-Twin americane in commercio (nella gallery le foto del test). Ad attenderci abbiamo trovato alcune Harley-Davidson Sportster Iron 883, Softail Slim e Heritage Softail Classic, affiancate dalle Indian Scout e Scout Sixty; quindi abbiamo avuto modo di testare diverse misure di pneumatici. Dopo un lungo trasferimento autostradale, nel quale abbiamo potuto apprezzare la silenziosità delle nuove H50 e il modo in cui assorbono le piccole imperfezioni dell’asfalto, siamo giunti nei dintorni del Lago Apopka, dove abbiamo trovato alcune belle curve che ci hanno permesso di mettere alla prova i pneumatici. Le H50 danno una grande confidenza al pilota, sono “morbide” a scendere in piega e non tendono a “cadere” all’interno della curva; questa caratteristica è stata molto apprezzata anche nei cambi di direzione, veloci, ma sicuri. Una volta impostata la traiettoria poi, le H50 la mantengono senza incertezze, come se vincolate ad un binario. 
    Per via della carcassa rigida, la maneggevolezza è ottima, anche alle basse velocità e anche con le gomme più "ciccione", le piccole imperfezioni dell'asfalto vengono assorbite bene e le vibrazioni sono ridotte al minimo, di conseguenza la guida diventa più fluida in ogni condizione.

    Bridgestone Battlecruise H50: il nostro test in Florida

    DISPONIBILITà E MISURE

    Bridgestone Battlecruise H50: il nostro test in Florida

    La nuove Bridgestone Battlecruise H50 saranno disponibili a partire da gennaio 2017 presso tutti i rivenditori del Marchio giapponese sparsi sul nostro territorio; inizialmente saranno disponibili 8 misure (4 ant. + 4 post.):
     Anteriore

    • 130/90B16 M/C 73H TL
    • 100/90B19 M/C 57H TL
    • 130/90B16 M/C 67H TL
    • 80/90-21 M/C 54H TL
    Posteriore
    • 150/80B16 M/C 77H TL
    • 140/90B16 M/C 77H TL
    • 130/90B16 M/C 73H TL
    • 160/70B17 M/C 73V TL
     
    14 nuove misure arriveranno a gennaio 2018:
    Anteriore
    • 120/70ZR19 M/C 60W TL
    • 120/70ZR18 M/C 59W TL
    • 140/75R17 M/C 67V TL
    • 130/80B17 M/C 65H TL
    • 130/60B19 M/C 61H TL
    • 130/60B21 M/C 63H TL
    • 130/70B18 M/C 63H TL
    Posteriore
    • 240/40R18 M/C 79V TL
    • 200/55R18 M/C 78V TL
    • 150/60ZR17 M/C 66W TL
    • 180/65B16 M/C 81H TL
    • 180/55B18 M/C 80H TL
    • 180/60B17 M/C 75V TL
    • 180/70B16 M/C 77H TL

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    x