Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Dodicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Long Test BMW R 1200 RT: il punto dopo 40.000 km

13 febbraio 2018
di Marco Riccardi
Prova di durata e affidabilità moto con la BMW R 1200 RT: per i 40.000 km abbiamo portato la "nostra" tourer in vacanza in Scozia. Ora la moto deve affrontare un check-up sostanziale
  • Salva
  • Condividi
  • 1/27 La BMW R 1200 RT è la terza protagonista del Long Test di Motociclismo. Come sempre, il tester macinachilometri è Alfredo Rota, medaglia d'oro nella spada a Sydney 2000. La moto è equipaggiata con le gomme Michelin Pilot Road 4 GT

    Non si ferma il Long Test BMW

    Nonostante la pausa che ci siamo concessi sul web, è continuato senza sosta il Long Test della BMW R 1200 RT (dopo quello affrontato dalla Yamaha Tracer 900 e dalla Honda Africa Twin); non solo, in contemporanea abbiamo avviamo un'altra prova di affidabilità, mettendo sotto torchio anche la Suzuki V-Strom.

    Torniamo ora però a parlare della viaggiatrice tedesca, che continua imperterrita ogni 5.000 km a passare direttamente al nostro centro prove, dove vengono monitorate le usure di pastiglie e i dischi freni, i vari livelli dei liquidi e degli oli, oltre all'usura degli pneumatici Michelin Pilot Road 4 GT. La differenza sostanziale, rispetto alle precedenti moto del Long Test, è il fatto che non possiamo misurare l'allungamento della catena di trasmissione perché abbiamo un albero sigillato e un giunto cardanico: a 50.000 km lo smonteremo e ne verificheremo lo stato di usura. Ecco come sono andate le cose al traguardo dei 40.000 km.

    La RT in vacanza

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto dopo 40.000 km
    In viaggio con la "nostra" BMW R 1200 RT

    Nei nostri long test usiamo le moto nelle situazioni più disparate: tanta città in mezzo al traffico di tutti i giorni, weekend sui passi alpini a consumare il fianco delle gomme, qualche puntata al mare di una caldissima estate. Però un viaggio come si deve, un lungo giro per scoprire nuovi paesaggi e affrontare strade sconosciute, non lo avevamo ancora fatto. Così, con la più tourer tra le moto che fino ad oggi hanno affrontato le stressanti maratone di 50.000 km abbiamo colmato questa lacuna e ... siamo andati in vacanza in Scozia. Con il tachimetro che segnava 32.000 km, abbiamo sostituito i pneumatici Michelin Pilot Road 4 GT, che avevano percorso già 9.000 km, con altri identici. Avremmo potuto fare ancora strada con le stesse gomme (avevano ancora 3,6 mm di battistrada per il pneumatico anteriore e 4,9 mm per il posteriore) perché mediamente durano 11.000 km, come abbiamo rilevato, ma con la prospettiva di mettere sotto le ruote altri 4.000-4.500 km non volevamo cambiarle in viaggio.

    È il momento del check-up

    Prima di partire altra verifica, quella del livello dell'olio: la RT ne ha consumato un litro in 40.000 km. Non è molto, ma più delle giapponesi che hanno già affrontato il Long Test: in 50.000 km niente rabbocco per la Yamaha Tracer 900 e solo 100 cc di lubrificante aggiunto per la Honda Africa Twin. Torniamo al nostro viaggio per raccontarvi che abbiamo percorso, tra andata e ritorno, 4.300 km passando per le veloci autobahn della Germania, transitando per l'Olanda e la Gran Bretagna. E quindi via verso il nord e la Scozia. Nessun problema per questa BMW che conferma la grande comodità d'uso che accompagna una moto davvero pensata per affrontare in relax lunghe percorrenze. Intanto, i numeri che appaiono alla base del cruscotto digitale continuano ad aumentare e mostrano la cifra di 40.000 km. E di nuovo siamo nell'officina della concessionaria BMW Milano per un tagliando "importante" che va ben oltre il solito cambio di lubrificante e una controllata generale che abbiamo fatto a 10.000 e 30.000 km. La RT deve affrontare un check-up sostanziale, in parte replica di quello fatto a quota 20.000 km, ma più invasivo, un intervento che richiede lo smontaggio dei coperchi delle teste per verificare il gioco di funzionamento delle valvole, il cambio dell'olio del motore, di quello della trasmissione posteriore ad albero cardanico e coppia conica, oltre alla sostituzione del liquido dei freni in tutto l'impianto compreso il sistema antibloccaggio, il filtro aria e le due candele. Rispetto all'altra "visita" dove ogni gioco valvola era ancora in tolleranza, questa volta il tecnico BMW è intervenuto per ripristinare il corretto "gap" di quattro (due in aspirazione e altrettante per lo scarico) delle otto valvole della distribuzione.

    Prossimo appuntamento al traguardo dei 50.000 chilometri, quando la R 1200 RT verrà completamente smontata, "verificata" e "misurata".

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto dopo 40.000 km
    La "nostra" BMW R 1200 RT nell'officina della concessionaria ufficiale BMW Milano, per il tagliando

    Come seguire "live" il Long Test

    Long Test BMW R 1200 RT: il punto dopo 40.000 km
    Come sempre, il tester macinachilometri delle nostre prove di affidabvilità è Alfredo Rota, medaglia d'oro nella spada a Sydney 2000

    Il nostro tester è sempre rintracciabile comodamente seduti da casa attraverso i Social. Ecco alcuni degli hashtag:
    #longtest
    #Interphone
    #Garmin
    #AraiBERracing
    #MICHELINPilotRoad4
    #TechAirLT

    Oltre che sui canali web di Motociclismo, le foto sono pubblicate da Alfredo Rota anche sui suoi personali:
    @Alfiorota su Twitter
    alfiorota su Instagram
    Alfredo Rota su Facebook

    © RIPRODUZIONE RISERVATA