Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Dodicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Triumph Scrambler: viaggio in stile vintage attraverso i Pirenei

29 maggio 2014
di Tarcisio Olgiati
A volte l’avventura va vissuta con moto dure e pure, il casco jet e abbigliamento più efficace che trendy. L’hanno fatto i protagonisti di questi video, che hanno percorso i Pirenei dal Mediterraneo all’Atlantico
  • Salva
  • Condividi
  • 1/15

    Triumph scrambler: viaggio in stile vintage attraverso i pirenei

    Loading the player...

    6 mesi di preparazione, 1300 chilometri in una settimana attraverso i Pirenei dal mar Mediterraneo all’oceano Atlantico: questo è “Raise the dust”, il viaggio avventura di 4 Triumph Scrambler che ha avuto luogo nel mese di maggio del 2012. Il leader del gruppo è stato Uli Brée, l’ideatore del mega raduno austriaco Triumph Tridays (cliccate qui per l’ultima edizione), e insieme a lui hanno viaggiato, sulle inglesi modern classic personalizzate, Wim Peters (general manager Öhlins), Jens vom Brauck (fondatore di JvB-moto, specializzata in preparazioni) e Jochen Schmitz-Linkweiler (direttore di LSL, azienda tedesca di parti speciali). Guardate i video e sfogliate la gallery, poi vi diamo qualche altro dettaglio (se vi piacciono i racconti di viaggi in stile vintage, cliccate qui).

     

    Video del brano “Raise the dust” di Jimmy Cornett (composto per l’occasione)

     

    Frammenti di 1300 km

     

    Il tracciato, noto come Transpirenaica, è stato percorso quasi interamente in fuoristrada, condizione che le Scrambler hanno retto benissimo. Questi ragazzacci spesso se le sono proprio andate a cercare, ma le Öhlins after market di cui sono state equipaggiate le moto hanno fatto il proprio dovere!

    Quest’anno i 4 replicano e danno la possibilità di unirsi a loro (almeno 10 persone). Cliccate qui per maggiori informazioni, ma intanto ecco il calendario:

     

    29/Aprile – 5/Maggio

    13/Maggio – 19/Maggio

    27/Maggio – 2/Giugno

     

    Precisazione da Uli Brée: “non vogliamo diventare un tour operator, vogliamo solo condividere la nostra visione con qualcuno. Non vogliamo mettere in pericolo le nostre vite ma nemmeno prendercela comoda. Viaggiamo con delle Modern Classic e il viaggio è in stile vintage, abbigliamento compreso e tutto il resto. Chi dovesse sentirsi discriminato può tranquillamente starsene a casa e andare a lamentarsi sui blog!”.

     

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    x